Notas vol. I e II

Nicolàs Gòmez Dàvila

senza-titolo-1

26.00 13.00

Disponibile

A partire da 60 euro di acquisto, spese di spedizione gratuite

Prima traduzione italiana
Saggio introduttivo di Gabriele Zuppa
Postfazione di Antonio Lombardi
Postilla di Alfredo Abad Torres
Traduzione di Loris Pasinato

 

Notas è un testo sorprendente per le stesse ragioni che rendono sorprendente l’intera produzione gomezdaviliana: la vastità dei temi affrontati, la concisione puntuale e penetrante della sua scrittura, l’articolazione avvolgente del suo pensiero, la sua familiarità eccezionale con gli autori e le opere della tradizione, il suo senso storico, artistico e letterario, da cui, in cui e per cui distilla la sua opera immortale. L’opera di Gómez Dávila è una pietra miliare della riflessione filosofica di tutti i tempi, lascito eccezionale di chi nel Novecento ha intrapreso le vie dell’universale risalendo i tuguri del postmoderno; proprio per questo, una grande risorsa e un compito per tutti noi.

Nicolás Gómez Dávila (1913-1994), ignorato in vita, scoperto dopo la morte come critico della Modernità e accolto quindi nel novero dei grandi autori di aforismi – non gli spetta ora che la giusta collocazione nella storia della filosofia: un gigante tra i pensatori del Novecento, tra i più grandi di tutti i tempi.

“La volgarità della vita è, in parte, un riflesso della volgarità delle nostre anime. È la nostra pigra intelligenza, il nostro affanno di sicurezza e il nostro orrore dell’estraneo, è il nostro gaudente accoglimento di ogni luogo comune, di ogni comoda interpretazione, di ogni trivialità routinaria, ciò che volgarizza lo stravagante e misterioso universo che ci circonda”.

   Schermata 2016-05-21 alle 10.18.30   Schermata 2016-05-21 alle 10.37.55

edizione:Circolo Proudhon Edizioni
anno:2016
pagine:613
Recensione Recensione
Commenta