In offerta! lucag3
€18.00 €15.00

Disponibile

New York Confidential

€18.00 €15.00

Disponibile

Luca Giannelli

Il famoso passaggio da Parigi a New York come capitale dell’arte più che un tradimento ha celebrato un matrimonio in nome di quel totem chiamato “progresso”: quello tra avanguardia e modernismo. Un “pensiero unico” concepito e propagandato da storici e critici europei e americani eurofili definitosi sull’emancipazione dal realismo: il Movimento Moderno in architettura modello razionalista, l’astrattismo in pittura. Una visione “transatlantica” che ha finito per marginalizzare proprio l’America “western” e antimetropolitana, celebrata dal cinema ma liquidata come “provinciale” nei salotti di Manhattan, accusata di essere ossessivamente realista e povera, di “gusto” e di “stile”, ingredienti essenziali dell’Arte con la A maiuscola. Quel gusto che un europeo americanizzato come Marcel Duchamp non smise mai di guardare con sospetto, quello stile che l’Andy Warhol dei primi tempi, quello che non voleva nemmeno firmare le proprie opere, rifiutava.

“New York Confidential” si può intendere così come un risarcimento ad una Paese nato nelle praterie e formatosi sulla dissidenza, a una terra conquistata e abitata da un popolo pragmatico e da sempre sospettoso nei confronti di ogni complicazione artistico-ideologica, storicamente e culturalmente refrattario a teorie, “ismi” e sperimentazioni, a concetti quali cultura e élite, naturalmente portato a guidare la modernità, ritrovatosi invece ad incarnare, per tutti, l’avanguardia dell’avanguardia…

con prefazione di Stenio Solinas

edizione:Circolo Proudhon

anno:2014

pagine:221

Recensione

video correlati

libri correlati