L’Italia tradita

Storia del Belpaese dal miracolo al declino

AA.VV.

copertina_italia_tradita_3d

15.00 7.50

Disponibile

Disponibile dal 20 febbraio

A partire da 60 euro di acquisto, spese di spedizione gratuite

«Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia».
Pier Paolo Pasolini, Corriere della Sera, 1974

Settant’anni di storia italiana raccontati attraverso una chiave di lettura critica ed approfondita attorno ai suoi moti culturali, le rivoluzioni sociali e le scelte politico-economiche più importanti che hanno contribuito a condurci nell’Italia di oggi. Dall’ambigua rottura col passato segnata dall’era della Democrazia Cristiana, fino alle rivoluzioni e ai processi più importanti quali i moti del Sessantotto, Tangentopoli e la fatidica Trattativa Stato-mafia, passando per l’ascesa al potere di Silvio Berlusconi ed il successivo quanto attuale stravolgimento degli “equilibri” interni segnato da una graduale istituzionalizzazione dello Stato d’eccezione. Dal divorzio tra il Tesoro e la Banca d’Italia, fino agli scandali del Montepaschi, di Banca Etruria e la normativa del bail in. La storia di un’Italia tradita si intreccia e si sovrappone alle vicende e agli scandali di un’élite corrotta, e questo saggio scritto dai redattori delle sezioni Interni ed Economia de L’Intellettuale Dissidente, offre un ampio spaccato in termini di confronto tra il Paese che fu ieri con i suoi pregi e difetti, e quello che è diventato oggi con le sue migliorie ma anche con le sue profonde criticità e contraddizioni. Un passo a ritroso nel tempo per sensibilizzare e smuovere le coscienze del domani.

edizione:
anno:2017
pagine:301
Commenta